Live Radio

Luis Alberto: “In Italia vinciamo solo noi e la Juventus. Felice soprattutto per Inzaghi, ha subito critiche immotivate”

DICHIARAZIONI

 Il cammino straordinario della Lazio in Coppa Italia ha visto tra gli assoluti protagonisti Luis Alberto. Lo spagnolo, rivitalizzato dalla nuova posizione da mezzala, è tornato ad impostare il gioco biancoceleste con lucidità e precisione, risultando decisivo anche in zona gol. Nella Finale di ieri contro l’Atalanta vinta per 2 a 0 non è entrato nella lista dei marcatori ma la sua presenza è stata lo stesso fondamentale. Intervistato da Radio Onda Cero e As Tv, il Mago ha commentato la stagione che si sta concludendo, proiettandosi anche verso la prossima. 

STAGIONE – “Una stagione complicata per me. Anche oggi (ieri, ndr) ho dovuto giocare con un’infiltrazione e per questo sono uscito. Sono contentissimo del trofeo e la presenza nella prossima Europa League. Questo gruppo lo meritava e anche il mister che ha subito critiche gratuite ed immotivate. Sono felice soprattutto per lui perché ha dato tutto se stesso”. 

MOMENTO – “Un anno duro per me e la mia famiglia, soprattutto quando i risultati non arrivavano. Quando andava bene ero un fenomeno, quando le cose non giravano dovevo andare via. Non si fa così, non va bene. Questo infastidisce perché la gente non capisce quanto noi soffriamo questa pressione continua. Ora sono troppo felice e mi voglio godere questa vittoria”. 

JUVENTUS – “Abbiamo avuto merito doppio perché la Juve in Italia vince tutto e noi gli abbiamo tolto due trofei negli ultimi due anni.  La Juve è fortissima ma siamo riusciti a strappargli la Supercoppa in finale lo scorso anno”.

ATALANTA – “L’Atalanta rivelazione? No da tre anni fanno bene, è una squadra che mi piace perché gioca all’attacco e giocano come fratelli. Un gruppo unito che andrà lontano. Oggi non hanno vinto, ma io sono contento (ride, ndr). Gli auguro di andare in Champions”.

FUTURO – “Andiamo a festeggiare con i miei compagni e poi vedremo a luglio. Festeggerò con mia moglie, i miei due figli, i miei genitori e i miei amici che sono qui allo stadio con me”. Lazionews.eu

Tempo di esecuzione: 0.077462911605835
Controller: Articoli
ID Pagina: 9353
Elemento caricato: Articolo #9353
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: f1beb7800f8975a1
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1