Live Radio

Mapei porta fortuna e gare da over, ma attenzione a Berardi...

STATISTICHE

NUMERI CURIOSITA’ PRECEDENTI SASSUOLO LAZIO – Dopo la parentesi europea, i biancocelesti si preparano a rituffarsi nelle faccende domestiche. Domenica 11 novembre, alle 18:00, ci sarà il fischio d’inizio di Sassuolo-Lazio, partita valevole per la dodicesima di Serie A. In classifica le due squadre sono separate da appena tre punti, vietato quindi abbassare il livello di tensione se non si vogliono rischiare brutte sorprese. I capitolini affrontano questa trasferta con la cabala dei precedenti a proprio favore. Il ‘Mapei Stadium’, infatti, ha regalato nel recente passato più di una soddisfazione.

 

I PRECEDENTI – Il Sassuolo ha disputato il suo primo campionato di Serie A nella stagione 2013-14. Sono, quindi, appena 5 i precedenti tra le due squadre giocati in Emilia. La Lazio è, dopo la Roma (5), la formazione che ha vinto di più al ‘Mapei Stadium’. Sono infatti tre le vittorie biancocelesti (le stesse del Milan), a fronte di un pareggio ed una sconfitta. Lo scorso anno fu un trionfo per i ragazzi di Inzaghi, capaci di imporsi per 3 a 0 grazie alla doppietta di Milinkovic, e al gol di Immobile (su rigore). L’unico successo verdenero risale al 18 ottobre 2015, quando il Sassuolo vinse per 2 a 1. Gli aquilotti finirono la partita con l’uomo in meno, dopo il rosso mostrato a Cataldi nel finale. Questa è la sola espulsione ricevuta da Danilo con la maglia della Lazio, eccezion fatta per quella rimediata nel derby del 2016 quando, però, sedeva in panchina. Il risultato più frequente visto in Emilia è proprio il 3 a 0 biancoceleste. Oltre al precedente già ricordato, infatti, la Lazio vinse con questo punteggio anche il 1 marzo 2015 con le reti di Felipe Anderson, Klose e Parolo.

 

PARTITA DA OVER – Sono cinque gli incroci tra Sassuolo e Lazio al ‘Mapei Stadium’ e in tutte le occasioni i biancocelesti hanno sempre segnato almeno un gol. La media è di circa 2,2 reti a partita, con Immobile, Milinkovic e Felipe Anderson migliori marcatori (2). Ma non ci sono solo belle notizie. Domenico Berardi, attaccante neroverde, ha infatti negli aquilotti la sua seconda miglior vittima. Dopo il Milan (8 reti), la Lazio è la squadra più colpita dal talento azzurro. Sono ben sei le volte in cui è riuscito a fare centro, cinque delle quali da calcio di rigore. Il numero 25, però, in casa ha realizzato appena due gol mentre gli altri sono stati segnati all’Olimpico. L’ultimo al ‘Mapei’ risale al 1 aprile 2017, partita che poi terminò comunque con una vittoria biancoceleste per 2 a 1. Mister Inzaghi dovrà attuare una marcatura speciale sul neroverde, un giocatore letale dalla distanza e veloce in contropiede. Difesa avvisata, mezza salvata: il resto, poi, spetta ai guantoni di Strakosha

 

Lazionews24.com

Tempo di esecuzione: 1.5530049800873
Controller: Articoli
ID Pagina: 6817
Elemento caricato: Articolo #6817
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: 7f3c352770bc8010
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 25
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1