Live Radio

‘9 GENNAIO 1900’ - Civitarese (mental coach): “La pressione del derby ha il sopravvento sulla classifica. Ma avere più esperienza di questa partita può essere anche uno svantaggio”

ESCLUSIVE

Il mental-coach ROBERTO CIVITARESE in collegamento a ‘9 GENNAIO 1900: “Il derby è una partita che vive di luce propria, rappresenta qualcosa che va oltre per la città di Roma. L’aspetto della classifica va in secondo piano rispetto a questa dinamica. Da qui alla fine della stagione ci sono ancora tanti punti a disposizione per raggiungere l’obiettivo, la classifica di oggi è l’istantanea del momento che non prenderà il sopravvento sull’emotività di questa partita. Roma in difficoltà mentale contro le big? Può condizionare, il rischio di porre l’attenzione sull’aspetto negativo, ma anche in questo caso il loro primo pensiero sarà il clima della stracittadina. Poi molto dipende da come viene preparata la partita in chiave motivazionale. La Lazio ha giocatori che conoscono meglio il derby, questo aspetto puó portare un vantaggio nel vivere la gara in modo più forte. C’è anche una maggiore abitudine nel gestire le emozioni della gara e le sue ripercussioni. Sentire meno la pressione, peró, puó rivelarsi anche un vsntaggio".