Live Radio

Kamenovic, il corazziere che vuole raccogliere l'eredità di Kolarov

CALCIOMERCATO

Un corazzato per Simone Inzaghi. La Lazio ha chiuso l’operazione per Dimitrije Kamenovic, difensore serbo del Cukaricki. I biancocelesti hanno concluso l’operazione su una base di 3 milioni di euro, con il giocatore che resterà in prestito nel suo club attuale fino al termine della stagione per poi trasferirsi a Roma il prossimo giugno.

Chi è Dimitrije Kamenovic

Nato a Pirot – cittadina serba al confine con la Bulgaria con poco più di 50000 abitanti – il 16 luglio del 2000, Kamenovic inizia da giovanissimo la sua carriera nelle formazioni locali. Il calcio era nel destino di Dimitrije, quasi come fosse una storia già scritta: anche il padre Zoran, infatti, era stato un calciatore professionista. Lo descrivevano come uno dei giovani più promettenti della sua squadra, il Radnicki, prima che un grave infortunio lo costrinse a salutare definitivamente il calcio.

A raccogliere l’eredità del padre ci ha pensato il “Piccolo Dika”, che nel 2015 venne notato dal Cukaricki: dopo una partita di esibizione, il club della massima serie serba decise di fargli firmare un contratto per aggregarlo alle formazioni giovanili. Per l’esordio in prima squadra, Kamenovic non dovette aspettare molto. A poco più di 18 anni, il 10 marzo 2019, fece il suo debutto in SuperLiga dove chiuse la stagione con tre presenze. Ancora troppo poco per mostrare le sue capacità.

L’exploit arriva nello scorso campionato, concluso con 22 presenze divise tra campionato, coppa e qualificazioni all’Europa League per il serbo, il cui valore sale a vista d’occhio. Da inizio stagione a questa parte, Kamenovic ha collezionato 19 presenze tra campionato e coppa, tutte quante dal primo minuto, con un gol e due assist realizzati. Se il Cukaricki è quarto in classifica, è anche merito suo.

Ha svolto tutta la trafila delle Nazionali minori serbe, dall’Under-16 fino all’Undeer-21, per un totale di 23 presenze. L’esordio con la Nazionale maggiore è nel mirino.

Caratteristiche tecniche

Terzino sinistro, rapido, forte fisicamente e dotato di una gran facilità di calcio. Si potrebbe descrivere così il nuovo acquisto dei biancocelesti. Grazie alla sua stazza – 188 cm – spesso e volentieri viene impiegato come centrale di sinistra in una difesa a tre, ma ha lavorato anche per ricoprire l’esterno mancino in un centrocampo a 5.

Kamenovic è molto abile nel cross e nel puntare l’avversario, motivo per il quale in patria viene paragonato ad Aleksandar Kolarov, capitano della Nazionale serba. Un vero e proprio “Jolly” per Inzaghi, che dal prossimo giugno potrà contare su un corazzato in più per la sua Lazio.

Gianlucadimarzio.com