Live Radio

'DOA' - Donati: "Edouard, Forrest e Christie, ma soprattutto il Cetlic Park: ecco i segreti dei biancoverdi" Poi su Gasperini... (AUDIO)

ESCLUSIVE

Massimo Donati, ex centrocampista di Atalanta e Celtic, ora vice allenatore del Kilmanrock a ‘DOVE OSANO LE AQUILE’: “Il calcio scozzese è diverso, qui si vivono le partite a 100 all’ora, la tattica viene messa spesso in secondo piano. Il Celtic la scorsa stagione aveva un taglio più internazionale con Brendan Rodgers, ora con Lennon è tornato ad essere più 'scozzese', una squadra molto grintosa e aggressiva. I punti di forza? Edouard è molto bravo e talentuoso, ha colpi importanti ed è prestante fisicamente. Attenzione anche a Forrest, è un'ala veloce tecnica che può mettere in difficoltà la Lazio. Ultimo, ma non per importanza, Christie. Vive un buon momento, sta segnando con buona regolarità. Difensivamente concedono qualcosa, questo è chiaramente il loro punto debole. La Lazio è più forte, ma il Celtic Park è un fattore per i biancoverdi. Alla Lazio servirà carattere, riuscire a vincere i duelli individuali e puntare sulla qualità tecnica superiore. Lazio-Atalanta? Conosco bene Gasperini, per me è un maestro. Il primo rigore secondo me non c’era. La Lazio finora ha un rednimento altalenante, deve trovare continuità per scalare la classifica e per far bene in Europa League. Napoli e Atalanta restano a mio avviso favorite per terzo e quarto posto”.