Live Radio

'9 GENNAIO 1900' –  Mauri: “Bene l'Italia di Mancini ma aspettiamo rivali di livello. Mercato? E' andato come voleva la Lazio...” (AUDIO)

PAROLA ALL'OPINIONISTA

'9 GENNAIO 1900' – Stefano Mauri: “L'Italia di Roberto Mancini sta facendo bene ma nel girone di qualificazione glia vversari non sono di grande livello, c'è il merito di aver dato agli azzurri una propria identità. Oltre a questo però sul campo sono i singoli ad agevolarti nel fare la differenza, in Italia stanno uscendo calciatori interessanti. Penso a Castrovilli che sta facendo molto bene. In assoluto serve esperienza per centrare obiettivi importanti, esperienza che però dovresti fare nel club e non in nazionale. E' ovvio che dopo la delusione dei Mondiali 2018 bisognasse resettare, partendo da giovani di prospettiva poi il percorso sta dando i suoi frutti seppur con squadre di caratura inferiore all'Italia. Serve comunque fare esperienza e vincere aiuta a crescere. Immobile? I gol bisogna saperli fare e la media gol di Ciro è significativa, sta facendo bene pur considerando come nel passato fosse difficile segnare così tanto. Una media così alta per Immobile è dovuta anche alla Lazio che lavora molto per lui. Pioli al Milan? Gli ho scritto per fargli gli auguri per la sua nuova aventura ma non sarà semplice. I tifosi del Milan non sono abituati a questa classifica, anche Giampaolo avrebbe avuto bisogno di maggior tempo; migliorerà certamente la squadra ma non so se sarà sufficiente per centrare l'obiettivo Champions”. Acerbi oggi in conferenza parla  letteralmente “di pochi cambi, stesso mister, stessi giocatori e stessi difetti dello scorso anno”. “Se rispetto allo scorso anno l'ultima novità parziale è Lazzari da un lato questo rappresenta un vantaggio perché giochi a memoria; la Lazio spesso ha fatto meglio dell'avversario. Di contro ci sono lati negativi: negli anni in carriera ho appreso che  ti servono nuovi stimoli, quindi o la società inserisce tanti calciatori o magari cambia il tecnico. In generale, se cambi poco anche allenarsi può diventare monotono, stesse persone, stesse facce e avendo gli stessi giocatori di fatto prepari le gare allo stesso modo. Mercato? Credo sia andato come stabilito, alla fine anche l'eventuale cessine di Milinkovic sarebbe stato un punto di domanda. La Lazio ha finito il mercato così come voleva, non sono uscite voci negli ultimi giorni e in tal senso è stata una strategia pensata così”.

 

   

Tempo di esecuzione: 0.08004093170166
Controller: Articoli
ID Pagina: 11157
Elemento caricato: Articolo #11157
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: 0ed03f1adb3913a1
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 27
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1