Live Radio

Lazio Paracadutismo, la primatista mondiale di velocità Mascia Ferri è biancoceleste

POLISPORTIVA

Mascia Ferri 
La primatista Mondiale di Velocità in caduta libera  a paracadute chiuso vestirà i colori Bianco Celesti per la stagione 2020. 
Andiamo a conoscere meglio la nuova Aquila.

418,25 km/h  è la velocità che Mascia Ferri, romana di 51 anni, ha stabilito a Ferragosto nei cieli di Dunkeswelli, in Inghilterra. Senza moto e senza razzi, ma solo con il suo corpo e una normale tuta in nylon, si è lanciata da 4.000 metri in caduta libera per poi aprire il paracadute a circa 1.000 metri. La Speed Skydiving, specialità del paracadutismo, è lo sport non motorizzato più veloce al mondo. Le gare consistono in otto lanci durante i quali il competitore tenta di raggiungere la maggior velocità possibile da una quota che va da 4.000 a 1.700 metri, per poi iniziare una fase di decelerazione di circa 4 secondi e, infine, l'apertura del paracadute che dovrebbe avvenire a non oltre i 200 km/h per evitare shock di apertura troppo violenti. La velocità viene rilevata con un GPS montato sul casco del paracadutista e convalidata da almeno tre giudici federali. Non c’è possibilità di errore, i lanci sono controllabili dall’uscita dall’aeroplano fino all’atterraggio.

Mascia nel 2019 ha vinto tutto: il Campionato italiano, diventando così la nostra Campionessa, 3 medaglie d’oro alle gare internazionali del circuito ISSA, la finale del circuito ISSA, ha fissato il Record italiano di 424 km/h posizionandosi prima nella classifica mondiale, e ora ha stabilito ufficialmente il Record del mondo femminile. Alla Coppa del mondo, valida anche per il Campionato europeo, ha inoltre portato all’Italia due medaglie d’argento, le prime da quando la Speed è diventata disciplina FAI. Durante la gara, al primo round, ha sbagliato tecnica di lancio andando sotto di 32 km orari rispetto all’atleta tedesca. Poi tutto si è fermato per due giorni e il lavoro di due anni sembrava che fosse perso. La mattina di Ferragosto, invece, il cielo si è aperto ed è stato disputato il secondo round. Un lancio più veloce ma non abbastanza. Terzo round ed è stato record del mondo, poi quarto e quinto recuperando sempre più velocità. Una caccia tra aquile che ha offuscato la competizione maschile e lasciato inevitabilmente indietro le altre ragazze di Australia, Stati Uniti, Russia, Inghilterra e Olanda. Sesto round e dalla quarta posizione la Campionessa italiana conquista l’argento a soli 0,81 km/h di differenza dalla Germania.

Questa donna di 65 kg di peso, due lauree, due dottorati di ricerca, un master e 4 libri all’attivo, che ha partecipato come relatrice a convegni internazionali in Cina, Sud Africa, Australia e Europa, dopo 11 anni di inattività nell’agosto del 2016 si è presentata presso l’aeroporto di Ravenna senza sapere esattamente cosa fare nel cielo sopra i suoi libri e i suoi titoli. Lino della Corte, presidente della SS Lazio paracadutismo, in quei giorni era in allenamento per il primo Campionato del mondo di Speed Skydiving e ha trovato il tempo di insegnare a Mascia i rudimenti di un’uscita in Speed da un aereo. La sua posizione vagamente ricordava quella degli speeders, ma sicuramente indicava la grinta di una futura aquila reale che il nostro Lino ha riconosciuto immediatamente.

lazio paracadutismo

Tempo di esecuzione: 0.12528800964355
Controller: Articoli
ID Pagina: 10713
Elemento caricato: Articolo #10713
Moduli: ORM, Mobile, Db, Router, Meta, CookieLaw, DefaultView
Template: articoli
Loading ID: 2a719828fef6479d
View: DefaultView
Numero di query eseguite: 27
Numero di query preparate: 0
Lista tabelle interrogate:
/var/www/radiosei.it/public_html/func.php:124:
array (size=8)
  'articoli' => int 1
  'main_settings' => int 2
  'pagine' => int 2
  'spazi_pubblicitari' => int 5
  'pubblicita' => int 5
  'pubblicita_impressions' => int 4
  'categorie' => int 1
  'podcast' => int 1